Materassi memory foam opinioni, prezzi, offerte e modelli

Hai scelto di acquistare un materasso e pensi di orientarti sui materassi memory foam ? Ne hai sentito parlare ma prima dell’acquisto vuoi documentarti su caratteristiche, pro e contro? Bene, noi siamo qui per darti alcuni consigli su come scegliere il materasso in memory foam opinioni, peculiarita’ , vantaggi e svantaggi che questo tipo di materiale presenta.

I materassi memory foam presentano caratteristiche molto diverse rispetto ai tradizionali materassi a molle, materassi in lattice e ovviamente ai piu’ economici materassi gonfiabili, vediamo insieme di schiarirci le idee.
Intanto puoi dare un’occhiata alla tabellina qui sotto per vedere alcuni materassi che abbiamo scelto per te, nella tabella troverai le caratteristiche riassuntive. Se vedi qualcosa che ti interessa potrai andare direttamente al prodotto o potrai scegliere di leggere la nostra recensione, in cui analizziamo il materasso in dettaglio.

Cos’e’ il memory foam

Il memory foam o schiuma viscoelastica a lento ritorno e’ un materiale inventato dalla Nasa negli anni Trenta per rendere piu’ confortevole il viaggio degli astronauti durante le missioni aerospaziali. Si tratta infatti i una schiuma viscoelastica con particolari caratteristiche, si modella con il calore ed il peso del corpo alleviando i punti di pressione sulla pelle e gli strati sottostanti, con minore impatto sulle articolazioni e la struttura ossea. Quando viene tolto il peso la schiuma ritorna lentamente alla sua forma originale.

Materassi memory foam opinioni e caratteristiche:

I materassi in memory foam hanno conquistato una gran fetta di mercato nell’ultimo decennio grazie alle loro caratteristiche uniche e innovative. Vediamo insieme caratteristiche e benefici:

  • Si adeguano alla linea del corpo con grande giovamento per chi soffre di problemi articolari, di rigidita’ cervicale, mal di testa e mal di schiena dovuti a tensione per la presenza di un materasso troppo rigido che costringe il corpo a stare in posizioni innaturali. Il materasso in memory foam consentira’ dunque di mantenere la colonna vertebrale allineata, rispettandone le naturali curvature lombari e cervicali e garantendo il rilascio della tensione muscolare.
  • Benefici per la circolazione sanguigna e linfatica. Esercitando una minor pressione sulla pelle, la microcircolazione del corpo ne trae grande giovamento. Addio dunque a gambe gonfie e pesanti, problemi che affliggono soprattutto le donne ma non solo.
  • Chi si muove molto nel letto durante il sonno, potra’ notare una diminuzione dei movimenti a beneficio di un buon riposo. Il corpo infatti viene ‘accolto’ dal materasso in memory foam e grazie all’ergonomicita’ di questo materiale riuscira’ a rilassarsi e sentira’ meno il bisogno di muoversi. A questo si aggiunge il fatto che, grazie al leggero sprofondamento dovuto al memory, il corpo sara’ meno incoraggiato a muoversi.
  • Chi dorme in un materasso matrimoniale notera’ sicuramente come si percepiscono molto meno i movimento di chi ci dorme a fianco. Il memory infatti assorbe i movimenti del corpo a livello locale evitando che il movimento si propaghi all’esterno di quell’area.
  • Il materasso in memory viene considerato un materasso ‘silenzioso’ rispetto al tradizionale materasso a molle, che a causa proprio delle molle di cui e’ costituito puo’ con il passare del tempo diventare fonte di fastidiosi cigolii. Questo e’ solitamente dovuto ad una scarsa qualita’ dei materiali utilizzati, con i prodotti di buona fattura questo non si verifica.
  • Alcune persone percepiscono i materassi memory foam come leggermente piu’ caldi dei materassi tradizionali, la sensazione di calore deriva dal fatto che il materasso memory accoglie meglio il corpo rispetto ad esempio a materassi piu’ rigidi creando piu’ punti di contatto con il corpo e questo aumenta lievemente la sensazione di calore.
  • Il memory e’ un materiale di tipo sintetico, che grazie all’assenza di sostanze organiche non favorisce la proliferazione degli acari. Come tutti i materassi va ovviamente aerato e girato periodicamente per mantenerne la salubrita’ e un equilibrato utilizzo nel corso del tempo.

Struttura di un materasso in memory foam

Il materasso in memory non e’ costituito da solo memory, altrimenti il nostro corpo vi sprofonderebbe troppo.
La struttura di questa tipologia di materasso varia da produttore a produttore e da modello a modello. Cio’ che non manca mai nei materassi memory e’:

  • Una fodera che riveste l’intero materasso. In alcuni materassi la fodera puo’ essere rimossa e lavata, grazie ad una cerniera perimetrale. Un’ottima soluzione per mantenere il materasso pulito .
  • Una sottile imbottitura a ricoprire il materasso, il cui spessore si aggira intorno ai 2 cm;
  • Una lastra di memory foam di spessore variabile dai 6 ai 15 cm. Spessori inferiori risultano troppo sottili ed inadeguati ad assolvere alla funzione di ergonomicita’ e accoglimento del corpo. La lastra in memory puo’ essere a portanza unica o a portanza differenziata, per un miglior sostegno del corpo. Si trovano in commercio anche memory derivati dalla soja e quindi un’ottima alternativa per chi e’ piu’ orientato ad un materasso di origine naturale.
  • Una lastra di supporto che fa si’ che la lastra di memory soprastante non ceda troppo e di conseguenza il corpo non affondi eccessivamente. Questa lastra puo’ essere costiuita in diversi materiali, il piu’ comune e’ il poliuretano, un materiale sintetico, altri possono essere il latticeo le molle.

Rigidita’ e densita’ dei materassi memory foam

  • A volte capita di sentire che qualcuno ha acquistato un materasso in memory foam e lo trova troppo rigido. Da cosa puo’ dipendere questo? Abbiamo visto che il materasso in memory, sotto alla lastra in memory presenta uno strato di supporto in un altro materiale piu’ rigido. Se lo strato in memory e’ troppo basso o troppo poco denso, il corpo affondera’ troppo andando ad appoggiare sulla lastra sottostante.
  • Al contrario e’ possibile che la densita’ della lastra in memory sia troppo alta rispetto alle esigenze della persona che vi dorme sopra, in questo caso il corpo non riuscira’ a ‘sprofondare’ sufficientemente e la sensazione sara’ di dormire su di un materasso troppo duro per le nostre esigenze.

Per evitare questo dobbiamo fare attenzione prima dell’acquisto ai fattori densita’ e spessore della lastra in memory:

  • Densita’: piu’ la lastra in memory e’ densa, meno permettera’ al corpo di affondare. Per i bambini o persone di corporatura molto esile e leggere anche 40 kg/mc potra’ essere sufficiente. Per persone di corporatura normale si consiglia una densita’ di 50-60 kg/mc. Persone di corporatura pesante dovrebbero optare per una densita’ di 70-80.
  • Altezza della lastra del memory, non si dovrebbe optare per materassi che presentano una lastra di memory inferiore ai 6 cm, soprattutto se si e’ persone di corporatura pesante e se la lastra di supporto e’ costituita in poliuretano, solitamente un materiale piuttosto rigido, o in molle tradzionali bonnel.

Materassi memory foam prezzi

I prezzi dei materassi memory variano moltissimo a seconda del modello. Solitamente si possono trovare buoni materassi memory singoli a partire dai 150 euro.

Solitamente materassi memory con un basso spessore della lastra in memory sono piu’ econonimici rispetto a quelli con una lastra piu’ alta, quando scegliete il vostro materasso fate dunque attenzione allo spessore del memory, il prezzo dovrebbe variare di conseguenza.

Se volete beneficiare dell’effetto ergonomico del memory scegliete prodotti con una lastra di memory di almeno 6 cm.

Manutenzione dei materassi memory foam

I materassi memory foam necessitano di essere arieggati quotidianamente, soprattutto se si tende a sudare molto o durante il periodo estivo. Bastera’ in questo caso spostare lenzuola e piumone e aspettare qualche ora prima di rifare il letto. In questo modo ovvieremo al problema della proliferazione degli acari e manterremo un ambiente salubre. Ogni 3-4 mesi, o secondo indicazione del produttore, il materasso andrebbe girato testa piedi e arieggiato per una giornata all’aria aperta.
Se il materasso e’ sfoderabile consigliamo di lavare la fodera ogni mese e farla asciugare bene prima del riutilizzo.
Quale rete scegliere per un materasso in memory
I materassi in memory prediligono reti a doghe in legno a listelli sottili, per una buona areazione del materasso. Si possono usaretranquillamente anche con reti motorizzate. Sconsigliato invece l’utilizzo su semplici assi di legno che non lascerebbero ‘respirare’ il materasso.

Leave a Reply